SITES
MaxGioie - italian jwellery

Corallo Rosso

Per eccellenza nell'immaginario comune se si dice corallo rosso lo si associa al corallo del bacino del Mediterraneo non da meno esistono delle altre varietà di colore rosso altrettanto raccolte nelle aree del Giappone e Filippine.

coral coral coral coral

Di seguito si elencano le tipologie di corallo rosso impiegate in gioielleria:

  • CORALLO ROSSO DEL MEDITERRANEO - Corallium Rubrum
    Dal colore uniforme dal rosso scuro all'arancio. L'area di raccolta è il Bacino del Mediterraneo.
  • CORALLO SCIACCA - Corallium Rubrum
    Dal colore arancio. Giacimenti teoricamente esauriti sono stati ritrovati nel mare di Sciacca (AG) conservato intatto sepolto in banchi fangosi riportati alla luce dopo milioni di anni. Di rara bellezza e di valore inestimabile.
  • CORALLO AKA (MORO) - Corallium Japponicum
    Dal colore uniforme dal rosso vivo al tono più scuro definito anche sangue di bue dalla grana cristallina con presenza di macchie bianche. Area di raccolta Giappone, Vietnam, Taiwan. Di rara bellezza ma, con una grande difettosità con i pezzi perfetti si creano gioielli unici al mondo di valore inestimabile.
  • CORALLO SATSUMA (MOMO o CERASUOLO) - Corallium Elatius
    Area di raccolta Filippine e Giappone. Dal colore rosso medio non compatto presenta zone che sfumano verso l'arancio fino ad arrivare al bianco, caratterizza tale corallo una zona interna bianca detta anche venatura la quale impone una lavorazione più attenta della materia prima per creare componenti uniformemente colorate o perlomeno che nasconde nelle zone non visibili la parte bianca. Etimologicamente la dizione Cerasuolo deriva dalla dizione dialettale "cerasa" (ciliegia) coniata dei maestri del Corallo di Torre del Greco.

Guide |  triangle site reference Il Corallo |  Le Perle |  Semipreziosi |  Preziosi